La fisioterapia

La fisioterapia, non è che la cura di traumi, inabilità o difetti mediante mezzi fisici. Essa consiste di solito in massaggi, applicazione di calore, ginnastica attiv o passiva. I pazienti, costretti per lungo tempo a letto o su una sedia a rotelle, ricorrono a cure fisioterapiche per prevenire gli incovenienti derivanti dalla mancanza di esercizio fisico. La terapia fisioterapica è utilissima anche per rieducare convalescenti da poliomielite, colpi apoplettici o lesioni gravi, come fratture e ustioni estese. Sempre con la fisioterapia, i bambini nati con la paralisi celebrale imparano a coordinare meglio i movimenti muscolari. Infine, benchè non curi l’artrite, la fisioterapia aiuta a mantenere mobili le articolazioni e allevia i dolori con applicazioni di calore.

Un tipo specifico di fisioterapia consiste nel far muovere le parti colpite, spesso in concomitanza con massaggi, quando ancora il paziente è costretto a letto: in principio, i muscoli e le articolazioni vengono messi in movimento dal terapista, per evitare o diminuire la paralisi o la rigidità delle articolazioni in seguito, il paziente è invitato a prendere parte attiva agli esercizi. Il soggetto può anche essere sottoposto a cure idroterapiche, che comportano esercizi in vasche o piscine speciali, dove la spinta dell’acqua diminuisce in misura notevole lo sforzo che i muscoli sono costretti a sostenere. Le applicazioni dai calore sono, come si è detto, utili per diminuire il dolore e la rigidità nell’artrite. Vi sono vari metodi: impacchi caldi, bagni in acqua calda, applicazioni di cera fusa molto calda o diatermia. Generalmente, la fisioterapia viene praticata in ospedale da personale specializzato. Tutti poi, anche il paziente stesso, possono imparare esercizi speciali e seguire la cura in casa.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *